Formato cinema IMAX

Perchè nel cinema moderno si usa ancora la pellicola ?

Il Formato cinema IMAX sta per Image Maximum e consiste nel proiettare immagini (anche in movimento) che risultano avere una grandezza e nitidezza alquanto superiori a quelle proiettate con formati più tradizionali.

Il primo cinema ad utilizzare il Formato cinema IMAX è apparso nel 1971 a Toronto, in Canada, all’interno dell’Ontario Place, un parco di intrattenimento.
Le pellicole cinematografiche con Formato cinema IMAX sono più grandi delle altre e vengono inserite orizzontalmente.

Inoltre, la pellicola deve girare all’interno della macchina da proiezione a una velocità di gran lunga superiore dei sistemi convenzionali.
Le sale di proiezione IMAX, inoltre, sono costruite in maniera differente rispetto a tutte le altre. Pertanto queste dovrebbero subire cambiamenti per essere convertite alla “nuova” tecnologia.
Le poltrone hanno una distanza dallo schermo pari all’altezza a cui si trovano.
La migliore risoluzione permette agli spettatori di vedere perfettamente pur trovandosi più vicino alle immagini proiettate.
Il format cinema IMAX permette quindi un’esperienza visiva unica. Molti registi nonostante l’avvento del digitale, preferiscono optare per l’incisione su pellicola.
Si tratta di donare un’esperienza unica allo spettatore e lo si fa tramite un formato unico e una resa incredibile!
Pensa che le sale IMAX attualmente funzionanti in Italia sono soltanto tre, localizzate in altrettanti cinema: quello di Pioltello, quello di Sesto San Giovanni e quello di Afragola.

In questo periodo storico parlare di pellicola e non di file in cloud fa sicuramente storcere il naso, o rimanda a qualcosa di vecchio e obsoleto, quasi di bassa qualità.
In realtà no, anzi, la pellicola regala sempre delle forti emozioni qualitative.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Scrivici su WhatsApp