Come aumentare la qualità dei tuoi video e foto

Come aumentare la qualità dei tuoi video e foto

30 Giu 2020

Se sei il titolare di un'azienda oppure la persona che si occupa della realizzazione di materiale multimediale questo articolo ti sarà utile per capire come aumentare la qualità dei tuoi video e foto.

Quali sono gli strumenti fondamentali, economici e semplici da usare che devi avere a tua disposizione per aumentare la qualità ? 
Per la registrazione video il telefono va bene, a patto che sia un dispositivo recente, (per recente intendo dal 2015 in avanti) e che possa permetterti di registrare immagini in 1920X1080 ovvero in HD, non ti preoccupare, nei prossimi video farò un breve tutorial per mostrarti come scoprirlo.

Ti troverai molto spesso a dover posizionare il tuo dispositivo in modo da poterti riprendere in autonomia oppure dove non ci sono appoggi per sistemare lo smartphone.
Il tuo cellulare infatti non è pensato per essere utilizzato per un uso intenso e professionale di video e foto quindi forma ed ergonomia non ci aiutano.

La soluzione migliore è procurarsi un Gorilla Pod ovvero un treppiede con gambe flessibili che ti permettono di agganciare in varie posizioni il tuo telefono, anche qualora ti dovessi trovare a dover realizzare riprese a spiovere (dall'alto). (clicca qui per una lista)
Se invece avessi già un piccolo treppiede e volessi adattarlo sappi che ci sono adattatori (simili a quelli delle auto) che possono convertire un treppiede da fotocamera in uno da telefono.  (clicca qui per una lista)

Non tutti sanno o non tutti danno la giusta importanza all'audio di un video, pensando che delle buone riprese siano sufficienti. Al giorno d'oggi ottenere della buona qualità video è molto semplice e alla portata di tutti. Cioò che fa davvero la differenza e ci distingue dai competitor è sicuramente la qualità Audio: Anche qui amazon e la tecnologia a buon mercato ci viene in aiuto.


Grazie a  microfoni da telefono che ti permettono di registrare l'audio in maniera semi-professionale.
Ovviamente ci sono microfoni per tutte le tasche, da 10 fino a 200 euro, prima di consigliartene uno però voglio farti capire che ci sono diverse tipologie di microfoni in base alla destinazione di utilizzo, mi spiego meglio.


Se devi catturare audio per piccole interviste, suoni ambientali o un tuo speakerato dove fai un unboxing il microfono che fa per te è sicuramente quello direzionale che si collega al jack delle cuffie del tuo telefono (se non hai ingresso jack ci sono adattatori ) potrai posizionarlo sopra il tuo smartphone grazie agli adattatori e potrai quindi iniziare con le riprese.
E' fondamentale però che il tuo microfono non stia ad una distanza elevata dal soggetto e che l'ambiente non sia rumoroso, questi microfoni infatti non isolano troppo la voce e quindi devono essere usati con cautela.
Per ambienti molto rumorosi oppure per distanze notevoli tra voce intervistato e telefono ci sono i microfoni lavalier ovvero piccole capsule microfoniche (che avrai gia visto in tv) che possono essere posizionate sul soggetto e collegate tramite cavo al tuo telefono, sempre con ingresso jack.
Ci sono tantissime marche e modelli di microfoni per tutte le tasche, volendo restare su soluzioni economiche e non impegnative ti consiglio un microfo Lavalier della marca SYNCO e il modello Lav S6. (26 euro circa )
Come direzionale invece mi sento di consigliati il Rode VideoMic Me per una soluzione invece più professionale (55 euro circa).

Un altro elemento per aumentare la qualità dei tuoi video e foto, ma sopratutto l'efficienza delle tue riprese è la lente.
Una delle difficoltà che incontrano i nostri smartphone è quella di non poter cambiare focale (ovvero ampiezza di inquadratura) tranne che zoomando o allontanando il dispositivo dal soggetto.Detto in parole povere questo ci obbliga a zoommare elettronicamanete compromettendo la qualità e rendendo molto compliato ottenere una ripresa stabile, oppure di non poter riprendere tutto l'ambiente che vorremmo catturare ottenendo così inquadrature tagliate.
Quindi un kit di lenti aggiuntive potrebbe essere la soluzione migliore a questo probema.


Attenzione però queste lenti non fanno miracoli, soprattutto se acquistate di scarsa qualità, ma possono tuttavia risolvervi parecchi problemi.
Ci sono lenti GRANDAGNOLARI (FOCALE AMPIA) e LENTI MACRO (FOCALE RAVVICINATA)
Una ampiezza focale ampia ci indica un campo di inquadratura molto largo, quindi indicato per realizzare riprese o scatti in situazioni dove è necessario mostrare per intero un ambiente, ma dove non possiamo allontanarci troppo come ad esempio camere di hotel o interno di veicoli.
Una ravvicinata o macro invece ci consente di avvicinarci e mettere bene a fuoco il nostro soggetto senza zoommare elettronicamente con il nostro device evitandoci quindi di perdere delle qualità, che può essere un componente elettronico, gioielleria ecc ecc.